Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato

Notizie brevi

09/01/2007

Prima edizione del premio giornalistico Luigi Dori

Il Comune di Sesto Fiorentino, in collaborazione con il Cse (Centro studi emergenza) e con il patrocinio del quotidiano La Nazione e dell’Ordine dei giornalisti della Toscana, promuove la prima edizione del premio giornalistico Luigi Dori dedicato al giornalista del quotidiano La Nazione, scomparso nel 2004, concretamente impegnato nel volontario di protezione civile.
Il premio consiste nella corresponsione della somma di 2500 euro destinata all’autore di un articolo o inchiesta giornalistica relativi alla protezione civile in Toscana e pubblicati su quotidiani o periodici con redazione in Toscana.
Possono partecipare al premio giovani impegnati nell’attività giornalistica che, alla scadenza del bando, non abbiamo compiuto 35 anni di età.

14/12/2006

E´ scomparso Alberto D´Aguanno

A soli 42 anni, Alberto D’Aguanno, si è spento nella sua casa di Monza nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 dicembre.
Nato a Roma ma cresciuto a Monza, ha iniziato l’attività giornalistica collaborando con il settimanale Lo Sportivo nei primi anni ’80. Sotto la guida di Maurizio Losa (Rai) e di Gino Bacci (per anni a Tuttosport), iniziavano a scrivere una trentina di aspiranti tra giornalisti e fotografi, gran parte di loro oggi affermati professionisti.
Alla Famiglia D’Aguanno il cordoglio del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti.
Il ricordo dell’amico Fabio Benati, revisore dei conti del Consiglio e per anni collega di lavoro del giornalista scomparso.

11/12/2006

Ai giornalisti impegnati per garantire una informazione libera il premio Stella d´oro di Ter

E' stata consegnata al presidente dell'ordine dei giornalisti Lorenzo De Boca La Stella d'oro, premio istituito a Terni dalla pro loco di Miranda. Il riconoscimento e' andato quest'anno ''ai giornalisti, ai cronisti e a quanti si battono per garantire il diritto di tutti ad una informazione libera''. Gli organizzatori hanno cosi' voluto ricordare le figure di Anna Politkovskaja, Ilaria Alpi, Enzio Baldoni, Antonio Russo e ''di quanti hanno patito privazioni fisiche e morali in difesa di un diritto universale''
La cerimonia si e' tenuta nella sala consiliare di palazzo Spada. ''I giornalisti - ha detto Del Boca - hanno l'esigenza di difendere la libertà di stampa. E' un compito difficile in quanto condizionato da poteri forti ma non ci faremo intimidire''. A consegnare il premio e' stato il sindaco di Terni Paolo Raffaelli, presente Raffaele Baldoni, fratello di Enzo, e il presidente dell'ordine dei giornalisti dell'Umbria Dante Ciliani.(ANSA)

07/12/2006

Presentazione del volume "Libro bianco sul lavoro nero"pubblicato dalla Fnsi

Sarà presentato lunedì 11 dicembre prossimo, alle 10,30, nella sede della Fnsi, la seconda edizione del volume “Libro bianco sul lavoro nero”
La pubblicazione, curata dalla Fnsi, sindacato dei giornalisti, raccoglie i dati e le storie di quella che è divenuta una nuova emergenza sociale: “Giornalisti collaboratori pagati dai 5 ai 10 euro lordi ad articolo, nessuna tutela previdenziale e sanitaria, nessun diritto sindacale per migliaia di giovani e non giovani colleghi nel panorama editoriale del nostro Paese. Una situazione davvero insopportabile fatta di continui soprusi e pericolosi ricatti che minano alle fondamenta la libera informazione”.
All'iniziativa della Fnsi, che si inquadra nella più generale battaglia di riconoscimento dei diritti dei collaboratori al centro del rinnovo contrattuale, parteciperà il Presidente della Camera, Fausto Bertinotti''.

28/11/2006

Presentazione del volume: Privacy e giornalismo. Diritto di cronaca e diritti dei cittadini.

Si terrà mercoledì 6 dicembre, alle ore 15.30, nella Sala Convegni di Piazza Monte Citorio 123 a Roma, la presentazione della seconda edizione aggiornata del volume Privacy e giornalismo. Diritto di cronaca e diritti dei cittadini, a cura di Mauro Paissan, componente del Garante per la privacy.
Interverranno il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni, il direttore del TG1 Gianni Riotta, il segretario nazionale del Consiglio dell’Ordine dei giornalisti Vittorio Roidi, Stefano Rodotà dell’Università La Sapienza e Presidente Europeo dei Garanti per la protezione dei dati personali.
La tavola rotonda, patrocinata dal Garante per la protezione dei dati personali, sarà introdotta da Francesco Pizzetti e coordinata da Mauro Paissan.
Per informazioni: m.rossi@garanteprivacy.it

27/11/2006

Una giornata di formazione per i giornalisti che scrivono di sanità

L’Ordine dei giornalisti di Bologna e Pfizer Italia organizzano una giornata di aggiornamento sul tema “La salute in cronaca” rivolta a giornalisti ed uffici stampa. Il seminario, che si terrà il 28 novembre al Jolly Hotel di Bologna, in piazza XX settembre 2, si propone di valutare l’impatto delle notizie e l’importanza della comunicazione sul delicato argomento della salute. Si discuterà quindi di aspetti riguardanti l’informazione medico-scientifica partendo dal presupposto inderogabile della deontologia professionale. In particolare si rifletterà sulle responsabilità che ricadono sui giornalisti quando sono chiamati a trattare temi delicati come la malattia in tutti i suoi aspetti, dalle cause alle cure.
Per informazioni: info@odg.bo.it

24/11/2006

A Capodarco il XIII seminario di Redattore Sociale

“Sotto il tappeto: i giornalisti e il coraggio quotidiano”: è il titolo della XIII edizione degli incontri annuali di Redattore Sociale, che si terrà presso la Comunità di Capodarco di Fermo dal 1 al 3 dicembre 2006.
Il seminario di formazione, organizzato con il patrocinio del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, della Federazione nazionale della stampa italiana, e dell’Usigrai , è dedicato quest’anno ad Anna Politkovskaja, la giornalista russa uccisa, ed affronta il tema del disagio e della marginalità.
Oltre al seminario rivolto a giornalisti e operatori italiani sono previsti tre workshop paralleli il cui filo conduttore sono i “conflitti sotterranei” della quotidianità. I conflitti di cui si parlerà sono quello tra lavoratori precari e lavoratori tutelatio; quello tra legalità e illegalità; quello tra forestieri ed indigeni.

24/11/2006

A Urbino il primo Coordinamento nazionale delle Scuole di formazione al giornalismo

Si svolgerà ad Urbino, venerdì 1° dicembre, alle ore 15, nella sede dell’Istituto per la formazione al giornalismo, la prima riunione operativa del Coordinamento nazionale delle Scuole di giornalismo, autorizzate dall’Ordine e sostitutive del praticantato. Il Coordinamento delle Scuole è un organismo creato dal Consiglio nazionale per un confronto permanente sulla formazione dei giornalisti.
Nella mattinata dello stesso giorno è prevista l’inaugurazione del IX corso biennale dell’Ifg, uno degli Istituti più prestigiosi e apprezzati nella formazione giornalistica, organizzato dall’Ordine dei giornalisti delle Marche e l’Università di Urbino.
Alla cerimonia, presieduta dal rettore dell’università, Giovanni Bugliolo, interverranno Lorenzo Del Boca, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti e Gian Antonio Stella, inviato del Corriere della Sera.

20/11/2006

Cestudis: terzo corso informativo sul terrorismo

Il CESTUDIS, Centro Studi Difesa e Sicurezza, organizza il terzo corso informativo sul terrorismo, che si terrà a Roma a partire dal 28 novembre 2006.
L’iniziativa è rivolta a professionisti, docenti, studenti e ricercatori universitari, giornalisti professionisti e pubblicisti, operatori di pace e turistici, addetti alla sicurezza privata e tutti coloro che hanno particolare interesse per gli argomenti trattati.
Sono previste 6/7 lezioni di due ore ciascuna che si svolgeranno nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle 18.00 alle 20.
Il corso è a numero chiuso (30 posti); la selezione avverrà in base alla data di ricezione delle domande e alla esigenza di soddisfare le esigenze di un maggior numero possibile di Enti richiedenti la partecipazione dei propri dipendenti.
L’iscrizione al corso è gratuita; è a carico dei corsisti solamente il rimborso di 10 euro per spese di segreteria.

16/11/2006

Inpgi approva il bilancio

L'Inpgi ha approvato l’assestamento al bilancio di previsione 2006 che ora passa alla ratifica del Consiglio generale. "Oltre all’avanzo di 82.351 milioni" hanno spiegato all’Istituto di previdenza dei giornalisti "particolare rilievo assume il rapporto percentuale tra contributi correnti Ivs e spesa previdenziale. Ciò significa che su 100 euro di contributi riscossi, 88 sono stati destinati al pagamento delle pensioni ed il residuo incrementa la riserva".

16/11/2006

Cresce la pubblicità on line

La pubblicità on line è divenuta il terzo mezzo per gli inserzionisti dopo periodici e quotidiani. Gli investimenti su questo mezzo sono cresciuti drl 50% rispetto all’anno precedente.
Sono 1550 le aziende che scelgono internet per i loro investimenti pubblicitari. Il web è quindi al terzo posto dopo i periodici, sui quali investono 10.273 imprese, e i quotidiani sui quali investono 5.380 imprese.
Secondo i dati presentati da Nielsen Media Research durante lo Iab Forum 2006, sulla pubblicità televisiva puntano 1.190 aziende ma il suo budget medio rimane sempre il più elevato intercettando il 60% degli investimenti complessivi.
I settori che investono maggiormente on line sono le telecomunicazioni e le aziende che operano nel settore del tempo libero.
I budget più elevati per il web sono quelli di coloro che investono in comunicazione anche sulla carta stampata destinando a internet il 2,5% del budget complessivo.

16/11/2006

I neologismi nel nuovo dizionario di De Mauro

“Dizionarietto di parole del futuro” è la nuova opera di Tullio De Mauro, per l’Editore Laterza: uno studio sui numerosi neologismi che colorano e arricchiscono quotidianamente la lingua italiana.
Nascono in continuazione perché qualcuno li inventa e poi accade che anche altri li usino. Così la lingua italiana è piena di parole che non compaiono nei dizionari italiani e che compongono frasi che, anche se non sembra, hanno un senso compiuto. Lo garantisce il maggiore linguista dei nostri tempi interpretando e spiegando parole come: nutraceutico, noismo, governance, europeità, empowerment, e così via.
La lingua cresce per neologismi, e la fabbrica delle parole non si ferma mai. E proprio a quella fase che va da quando qualcuno le conia a quando entrano a far parte dell’uso comune, De Mauro ha dedicato da tempo i suoi studi che ora sono diventati un vero e proprio dizionario delle parole del futuro.

10/11/2006

PREMIO MARIO FRANCESE

Scadono il 30 novembre le iscrizioni al premio Mario Francese organizzato dall’Ordine dei giornalisti di Sicilia per onorare la figura e l’opera del collega ucciso dalla mafia il 26 gennaio 1979.
Il concorso è rivolto a giovani al di sotto dei 35 anni che abbiano conseguito, negli ultimi tre anni accademici, una laurea presso Università italiane o di altro paese appartenente all’Unione Europea con una tesi sul giornalismo siciliano (temi e personaggi).
Le domande di ammissione alla selezione, redatte in carta libera e dattiloscritte, devono essere inviate al Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, allegando una copia della tesi di laurea.
Saranno premiati tre partecipanti; l’esito favorevole della valutazione sarà comunicato ai vincitori che dovranno inviare l'accettazione del premio, entro 7 giorni, a pena di decadenza.
Per ulteriori informazioni scrivere a info@odgsicilia.it .

13/07/2006

LA RICERCA: 36 "ORE DI VITA" PER LE NEWS ON LINE

Le notizie on line hanno una “vita media” di trentasei ore. È quanto emerge da una ricerca condotta da alcuni fisici statistici dell’Università di Notre Dame, negli Stati Uniti. Gli studiosi hanno calcolato che il numero di persone che leggono articoli sul web diminuisce secondo una funzione definita “power law”, che fa sì che dopo un giorno e mezzo dalla loro pubblicazione le news smettano in pratica di essere consultate. La breve vita di una notizia, combinata con la casualità del “percorso” dei navigatori, implica che gli utenti possono facilmente mancare una news importante semplicemente non connettendosi nelle ore immediatamente successive al momento della pubblicazione.